Annie Lennox ai Grammy, cessate il fuoco in Medio Oriente

Una sorta di messa gospel per
ricordare le star della musica scomparse nel 2023. Un ricordo
per nulla sdolcinato, ma carico di energia, nel segmento In
memoriam alla 66esima edizione dei Grammy a Los Angeles. Ha
cominciato Stevie Wonder con una vivace interpretazione di For
Once in My Life in omaggio al suo caro amico e grande crooner
Tony Bennett morto in luglio.
    Il ritmo ha rallentato con Annie Lennox che ha interpretato
Nothing Compares 2 U in onore di Sinead O’Connor, la cantante e
attivista irlandese morta il 26 luglio. In sintonia con lo
spirito battagliero di O’Connor, Lennox ha concluso la sua
esibizione con un appello: “Artisti per il cessate il fuoco –
pace nel mondo”.
    L’omaggio è continuato con Jon Batiste – unico uomo
candidato quest’anno nelle tre categorie più forti dei premi,
Miglior album, Miglior registrazione e Miglior canzone – che si
è messo al piano per suonare Ain’t No Sunshine e Lean on me di
Bill Withers. Fantasia Barrino ha chiuso la sequenza dedicata
alle scomparse del 2023. La cantante e attrice (è Celie nella
trasposizione cinematografica del musical Il colore viola
prodotto da Oprah Winfrey e Steven Spielberg nel 2023) ha fatto
ballare i presenti con una versione esplosiva di Proud Mary di
Tina Turner, scomparsa nel maggio scorso.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930