Banco Bpm alza la cedola, l’utile vola 1,26 miliardi (+85%)

Banco Bpm ha chiuso il 2023 con un
utile netto di 1.264 milioni di euro, in crescita dell’85%
sull’esercizio precedente. Il cda, si legge in una nota, ha
proposto il pagamento di una cedola di 56 centesimi per azione,
in crescita del 143%, che corrisponde a un monte dividendi di
848 milioni di euro, pari a circa 100 milioni in più rispetto al
guidance.
    I risultati, viene sottolineato, sono “pienamente in linea
con gli obiettivi” del piano strategico, di cui viene confermato
il target di un utile complessivo di 6 miliardi e una
remunerazione per i soci di 4 miliardi. Nel corso del 2024 Banco
Bpm prevede di distribuire 1,4 miliardi, che corrispondono al
19% della capitalizzazione di Borsa e rappresentano, anche in
questo caso, 100 milioni in più di quanto previsto nel piano.
    Per l’anno in corso si conferma inoltre la tendenza al rialzo
dell’utile netto, atteso a circa 0,9 euro per azione al netto
delle componenti non ricorrenti e sopra gli 1,1 euro se si
includono le componenti one-off allo stato ipotizzabili.
    Molto soddisfatto per i “brillanti risultati” l’ad Giuseppe
Castagna: “l’utile netto di circa 1,3 miliardi e la proposta di
dividendi superiori alla guidance, pari a 56 centesimi per
azione, sintetizzano con chiarezza la capacità di generare
valore che abbiamo stabilmente raggiunto e che, in virtù del
piano strategico approvato lo scorso dicembre, continueremo a
sviluppare con crescente incisività”. Così Giuseppe Castagna, ad
di Banco Bpm, commenta in una nota i risultati della banca.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829