Borsa: l’Europa fiacca attende Wall Street, Milano +0,3%

Le Borse europee sono fiacche a
metà seduta in vista dell’avvio di Wall Street dove i future
sono contrastati. I mercati sono in attesa della revisione
annuale dell’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti. Un
dato, secondo gli analisti, che potrebbe influenzare le prossime
decisioni della Fed sul fronte del taglio dei tassi. Dalla
Germania, intanto, arriva la conferma della frenata dei prezzi.
    Sul versante valutario l’euro si mantiene debole a 1,0768 sul
dollaro.
    L’indice Stoxx 600 sale dello 0,1%. Nel Vecchio continente,
Milano (+0,3%) indossa la maglia rosa. Positive anche Londra e
Madrid (+0,1%). Poco mossa Francoforte (+0,08%) mentre è in calo
Parigi (-0,1%). I principali listini sono appesantiti dalle
utility (-0,8%), con il prezzo del gas in calo. Ad Amsterdam le
quotazioni cedono l’1,6% a 27,3 euro al megawattora. In calo il
settore della cosmesi (-2,2%), con l’Oreal che cede il 6% dopo i
risultati sotto le stime.
    Poco mosse le banche (-0,01%) e le assicurazioni (-0,1%).
    Corre il lusso (+1%) dove Hermes (+4,9%) brinda ai risultati del
2023. In rialzo l’energia (+1%) mentre il prezzo del petrolio è
contrastato. Il Wti sale dello 0,1% a 76,3 dollari al barile e
il Brent è poco variato (-0,04%) a 81,5 dollari.
    A Piazza Affari vola Saras (+10%) con il colosso Vitol group
interessato alla quota dei Moratti. Corre Iveco (+7,8%), con i
risultati in crescita. Dopo la trimestrale in luce Banco Bpm
(+2%). In fondo al listino principale Hera (-3,1%) e A2a
(-2,1%). Male anche Mediobanca (-1,4%), nel giorno dei conti del
semestre.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031