Borsa: Milano debole (-1%) con l’Europa dopo Wall street

I mercati azionari del Vecchio
continente ampliano il loro andamento negativo dopo gli ultimi
dati macroeconomici dagli Stati Uniti e l’avvio di Wall street:
la Borsa peggiore è quella di Amsterdam, che cede l’1,6%,
seguita dai listini di Parigi e Francoforte in calo entrambi
dell’1,1%. Milano con l’indice Ftse Mib perde un punto
percentuale, mentre Londra è in discesa dello 0,8% e Madrid
dello 0,6%.
    Lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni resta stabile tra
i 154 e i 155 punti base, con il rendimento del prodotto del
Tesoro al 3,93%. L’euro si muove debole ma comunque tiene quota
1,07 contro dollaro.
    Gli operatori dei mercati sono delusi soprattutto dalla
frenata sotto le attese dell’inflazione statunitense, che
potrebbe frenare la Fed nel programma di riduzione dei tassi.
    In questo quadro, in Piazza Affari Stm e Fineco cedono oltre
il 3%, con banco Bpm, Banca Mediolanum e Banca Generali che
accusano ribassi superiori ai due punti percentuali. Fiacca Tim
(-1,7%), mentre tra i titoli principali i migliori sono Saipem
ed Hera, in rialzo entrambi dell’1,2%.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031