Borse incerte, ma Moderna (vaccini) vola sul Nasdaq



di Michela CoricelliMilano
Apertura debole per Wall Street: il Dow Jones cede lo 0,8%, mentre il Nasdaq è praticamente piatto. Un’incertezza che conferma l’attesa e i timori dei mercati rispetto alla corsa ai vaccini. Oggi la società farmaceutica Moderna chiede l’autorizzazione all’utilizzo d’emergenza del suo vaccino anti covid-19 negli Stati Uniti e in Europa (un’autorizzazione condizionata). Il titolo Moderna guadagna sul Nasdaq il 17%.
 
Nel Vecchio Continente le piazze sono contrastate: Milano e Londra in calo dello 0,3%, Parigi giù dello 0,15% e Francoforte controcorrente guadagna lo 0,52%.
 
In corso il 180esimo vertice Opec+, occhi dunque sulle quotazioni del petrolio. Abdelmadjid Attar, Ministro dell’Energia dell’Algeria e Presidente della Conferenza Opec, ha detto che la pandemia ha causato uno “shock per l’industria petrolifera enorme e probabilmente i suoi gravi impatti si riverbereranno negli anni a venire”. Per il 2021, “l’economia globale dovrebbe tornare a crescere, espandendosi di circa il 4,4%, e la crescita della domanda di petrolio dovrebbe essere elevata, dell’ordine di 6,1 milioni di barili al giorno”. 

Il brent vale 47,89 dollari al barile e il greggio americano 45,73.
 
 
 
 

Fonte Rainews.it

Calendario Notizie

Gennaio: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031