Coronavirus, Kickstarter prepara licenziamenti

Il coronavirus pesa anche su Kickstarter, la piattaforma online più famosa per le raccolte fondi “dal basso” volte a finanziare nuovi progetti. In un memo interno, riportato dal sito The Verge, il Ceo Aziz Hasan ha preannunciato la possibilità di licenziamenti tra i 140 dipendenti dell’azienda. I progetti presenti sul sito, che rappresentano la fonte di entrate della società, sono infatti in calo del 35%, e al momento “non c’è nessun segno evidente di ripresa”.

“Dobbiamo esaminare in modo più ampio le modalità per ristrutturare il business, compresi i potenziali licenziamenti tra i team e a tutti i livelli”, si legge nel documento.

La necessaria “riduzione significativa dei costi”, ha scritto ancora Hasan, passa anche da una serie di misure già adottate: “La riduzione dei compensi per i dirigenti senior dell’azienda, tra cui me stesso e il consiglio di amministrazione; l’istituzione di un limite alle assunzioni e una politica che non preveda automaticamente il riempimento delle posizioni lavorative che si liberano. Ma la verità – ha evidenziato il Ceo – è che queste misure non sono abbastanza”.

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Luglio: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031