Earth Day: Marchisio, dobbiamo giocare in squadra per ecosistema

(ANSA) – ROMA, 22 APR – “Già dopo la Sars, che aveva fatto paura, si pensava che nel mondo ci sarebbe stato un cambiamento ma non è successo nulla. La nostra adesso dev’essere una ripartenza, non solo individuale, ma collettiva, a cui devono contribuire anche le grandi industrie e i governi su scala mondiale”. Lo ha detto l’ex centrocampista e bandiera della Juventus Claudio Marchisio intervenendo nella maratona streaming “Cosa ci dice la terra”, organizzata da National Geographic per celebrare il 50/o anniversario dell’Earth Day (Giornata della Terra) “In un grande gruppo vincente l’equilibrio è la cosa più importante. Si dev’essere all’unisono per completare la squadra.
    La stessa cosa la vediamo nella terra e nell’ecosistema – ha aggiunto -. L’uomo non ha rispettato i limiti della natura e mi spaventa pensare a cosa vivranno in futuro i miei figli”.
    L’ecosistema “non è solo quello della Terra, ma è costituito dalle persone, siamo tutti interconnessi. La gente spesso non dà importanza ai cambiamenti climatici, pensano siano altrove ma in realtà sono presenti nel nostro quotidiano”. Lo sport di squadra oggi “ci può dare un grande insegnamento per il futuro, “sacrificarsi insieme per il bene comune”. In questo periodo “ci siamo fermati e il pianeta ha respirato. Ora c’è il problema, non facile da risolvere, di conciliare le necessità economiche e di lavoro delle persone con la consapevolezza che sulla Terra abbiamo superato i limiti”. (ANSA).
   

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Maggio: 2021
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31