Giù l’inflazione, cala l’indice del disagio sociale

A dicembre 2023 l’indice di disagio
sociale rilevato da Confcommercio si è attestato a 13,1 (-0,5 su
novembre).
    Alla riduzione – spiega una nota – hanno contribuito sia il
rientro dell’inflazione per i beni e i servizi ad alta frequenza
d’acquisto (scesa al 4,4% dal 4,6% del mese precedente), sia la
riduzione della disoccupazione estesa (7,8% a fronte dell’8,1%
di novembre).
    In questo contesto si conferma la centralità di un positivo
andamento del mercato del lavoro per la stabilizzazione o la
riduzione dell’area del disagio sociale nei prossimi mesi.
    Nella media dell’intero 2023 l’indicatore si è attestato a
15,6 (1,3 decimi di punto in meno nel confronto con il 2022).
    Dopo il picco registrato nei primi due mesi dell’anno (17,8) il
MIC ha mostrato una progressiva e significativa tendenza alla
diminuzione, sintesi di un deciso rientro dell’inflazione e di
un progressivo e costante miglioramento del mercato del lavoro,
peraltro in attenuazione negli ultimi mesi. Aggiustato il
versante inflazionistico, resta centrale la dinamica
occupazionale per la dinamica del disagio sociale misurato nella
metrica macroeconomica.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829