Il futuro dei social network è nelle micro-reti

Alzi la mano chi frequenta realmente tutti gli amici che ha su Facebook. O chi sarebbe in grado di riconoscere per strada le persone che segue su Instagram. O chi sarebbe in grado di parlare del carattere delle persone che segue su Twitter. Il nostro uso dei social network, oggi, è molto più virtuale che reale e questi strumenti non vengono usati per restare in contatto con le persone ma, molto più spesso, per avere un’idea di cosa accade online e per allargare i propri interessi guardando cosa condividono gli altri.Questo è dovuto anche al fatto che generazioni diverse tendono a riunirsi in luoghi virtuali differenti: Facebook è il regno dei trentenni, Instagram quello dei Millennials, TikTok sta spopolando tra la Generazione Zeta. Ma le nostre reti sociali vere, in carne ed ossa, non sono segmentate per età. Il tipo di utilizzo che facciamo di questi social è più che legittimo e potenzialmente anche interessante, ma ha ben poco a che fare con le vere reti sociali. Per questo, tra non molti anni, i social network come li conosciamo oggi potrebbero essere soppiantati (o quanto meno affiancati) da altre piattaforme più intime e più autentiche. Le piattaforme che ci permettono di curare le nostre micro reti di contatti. Ecco quali sono.Life360

Fonte Fastweb.it

Calendario Notizie

Novembre: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930