Immuni, da Huawei tecnologia tracciamento

Huawei ha rilasciato agli sviluppatori le interfacce di programmazione (Api) che servono a creare applicazioni per il tracciamento dei contatti sui nuovi smartphone della compagnia cinese, sprovvisti del negozio di applicazioni e dei servizi di Google per via di un divieto imposto dall’amministrazione Trump. La tecnologia è analoga a quella messa a disposizione da Apple e Google per sviluppare le app di tracciamento, e su cui si basa anche Immuni.

Le “Contact Shield Api”, questo il nome del software messo a punto da Huawei, non sono state ancora annunciate formalmente dal colosso di Shenzhen, ma la loro disponibilità agli sviluppatori è stata rilevata dal sito specializzato Xda-developers.

La novità consentirà di portare le app nazionali per il tracciamento dei contatti sull’App Gallery – cioè il negozio di applicazioni di Huawei – e quindi su alcuni nuovi smartphone prodotti da Huawei e dal marchio collegato Honor (Huawei Mate 30, P40, Serie Y, il pieghevole Mate Xs e Honor 9X Pro).

Le Api potrebbero consentire a Bending Spoons di creare una app di Immuni compatibile con questi nuovi smartphone Huawei.

L’obiettivo di portare la app su questi dispositivi è infatti scritto nero su bianco sul sito di Immuni, in cui si legge: “Stiamo lavorando per permettere di scaricare Immuni anche da AppGallery al più presto”.(ANSA).
   

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Ottobre: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031