Insegno non condurrà L’Eredità, verso un nome a sorpresa

Non sarà Pino Insegno a condurre
L’Eredità a partire a gennaio, come era stato precedente
annunciato. La decisione è stata presa dopo un confronto tra la
Rai e Banijay Italia, che produce il programma. La casa di
produzione avrebbe fatto forti pressioni per non avere il
conduttore alla guida del game show di Rai1, molto seguito e
collocato in una fascia strategica per l’Auditel e la sfida con
Mediaset. Insegno era in dubbio da diversi giorni, dopo
l’andamento non positivo degli ascolti de Il Mercante in Fiera,
che ha provocato anche una protesta dei giornalisti
dell’edizione della sera del Tg2 che segue la trasmissione. Il
timore era che anche il programma che fa da traino al Tg1
potesse subire un calo, con effetti negativi non indifferenti
per la raccolta pubblicitaria. Tra i nomi circolati, negli ultimi giorni, per la conduzione
de L’Eredità quelli di Flavio Insinna e di Marco Liorni. Sembra,
però, che l’intenzione sia quella di evitare deja-vu e quindi
appare probabile, al momento, che si propenda per un nome nuovo.
    Non dovrebbe essere, comunque, quello di Gabriele Corsi, che
pure ha estimatori in Rai, perché conduce già un game show sul
Nove ed è, quindi, legato a Discovery. A gestire la partita è il
direttore dell’Intrattenimento Day Time, Angelo Mellone, che
prenderà una decisione, con la casa di produzione, nelle
prossime settimane, anche perché le registrazioni dovrebbero
prendere il via da dicembre.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930