Manila accusa Pechino: cannoni ad acqua contro le nostre navi

Manila ha accusato oggi la guardia
costiera cinese di aver sparato con cannoni ad acqua contro navi
filippine nel Mar Cinese Meridionale, definendo le azioni “illegali” e “pericolose”.
    “La guardia costiera filippina condanna fermamente le
pericolose manovre della guardia costiera cinese e l’uso
illegale di cannoni ad acqua contro le loro navi”, hanno
affermato le Filippine in una dichiarazione riguardante un
incidente avvenuto ieri. Secondo la guardia costiera filippina,
l’incidente è occorso mentre stava scortando navi che
trasportavano rifornimenti per il personale militare filippino
di stanza a Second Thomas, un atollo nelle isole Spratly nel Mar
Cinese Meridionale.
    Pechino rivendica quasi tutta questa parte dell’Oceano
Pacifico nonostante le rivendicazioni rivali di Filippine,
Vietnam e Malesia, e ignorando una sentenza internazionale del
2016 in suo sfavore. Manila lamenta che le sue navi che
pattugliano queste acque contese sono regolarmente sorvegliate o
bloccate dalla guardia costiera o della marina cinese.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930