Meloni, mai oblio su malvagità nazifascista e leggi razziali

“Il 27 gennaio di 79 anni fa, con
l’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, il mondo ha visto con
i suoi occhi l’orrore della Shoah, il deliberato piano nazista
di persecuzione e sterminio del popolo ebraico”. Lo afferma la
premier Giorgia Meloni del Giorno della Memoria. “Con la Shoah
l’umanità ha toccato il suo abisso. Un evento storico la cui
unicità – per presupposti, scientificità della pianificazione e
modalità di esecuzione – è necessario ribadire con chiarezza”,
aggiunge Meloni, in una dichiarazione in cui sottolinea che il
Museo della Shoah “è un’istituzione che si occuperà di
tramandare la memoria della Shoah e che siamo certi darà un
contributo determinante affinché la malvagità del disegno
criminale nazifascista e la vergogna delle leggi razziali del
1938 non cadano nell’oblio”.
    Per la presidente del Consiglio “il feroce attacco di Hamas
del 7 ottobre scorso ha scatenato una nuova ondata di odio
contro il popolo israeliano e ha rinvigorito quei focolai di
antisemitismo, che non si erano mai spenti del tutto e che hanno
trovato nuovo vigore, molto spesso nascosti dietro la critica
alle scelte del Governo israeliano”. “L’antisemitismo – continua
– è una piaga da estirpare. E noi dobbiamo lavorare per
combatterla in tutte le sue declinazioni, vecchie e nuove. È una
priorità di questo Governo e siamo felici che in questa sfida
così impegnativa possiamo contare sulle competenze, le capacità
e l’esperienza del generale Pasquale Angelosanto, come
Coordinatore nazionale per la lotta all’antisemitismo”.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829