Ori and the Will of the Wisps: la recensione e gameplay

Ci sono videogame che fin dal loro annuncio portano con sé una carica d’attesa spasmodica. E Ori and the Will of the Wisps è uno di questi titoli. L’uscita era prevista lo scorso anno, ma è stata ritardata due volte da Moon Studios, la software house che ha realizzato il gioco, per renderlo perfetto nei minimi dettagli. Vi possiamo anticipare fin da ora che il lavoro della software house è stato ottimo, anche se con qualche errorino tecnico di troppo che non ha fatto altro che abbassare il giudizio finale.Lo scontro tra Xbox One e PlayStation si è oramai spostato sul piano delle esclusive e Microsoft sembra averlo capito puntando su titoli di un certo spessore, proprio come Ori and the Will of the Wisps. Il gioco è il sequel di Ori and the Blind Forest, gioco uscito nel 2015 per PC, Xbox One e in via esclusiva anche per Nintendo Switch. Un titolo uscito quasi per caso che ottenne un successo incredibile. E a quasi cinque anni di distanza arriviamo a Ori and the Will of the Wisps, esponente del genere Metroidvania che negli ultimi anni ha riscoperto una seconda giovinezza. Quale è la particolarità di questo genere? Si tratta di giochi d’avventura con un avanzamento non lineare e correlato allo sblocco di particolari abilità.

Fonte Fastweb.it

Calendario Notizie

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031