Premier Libia sospende ministra Esteri per l’incontro con Cohen

Il primo ministro del governo di
Tripoli, Abdelamid Dbeibah ha sospeso a titolo precauzionale la
ministra degli Esteri Najla Al Mangoush e l’ha denunciata per
avviare indagini penali sul suo conto. Lo si legge sulla
piattaforma governativa hakomitna. Cio’ a seguito del suo “incontro segreto” a Roma con il ministro degli Esteri
israeliano Eli Cohen.
    Un’ondata di proteste nelle quali la gente ha chiesto le
dimissioni della ministra, in serata ha infiammato Tripoli,
riporta il The Libya Observer.
    La decisione del premier – riferisce il sito di Alwasat –
prevede la formazione di una commissione investigativa
presieduta dal ministro della Giustizia e la partecipazione del
ministro degli Enti Locali e del direttore del Dipartimento
Affari Legali e Reclami del Gabinetto.
    Avrà il compito di indagare su Mangoush e fornire un rapporto
a Dbeibah entro massimo di tre giorni. Il ministro della
Gioventù Fathallah Abdullatif al-Zini sarà temporaneamente
incaricato di dirigere il Ministero degli Affari Esteri e della
Cooperazione Internazionale.
    Intanto, immagini rilanciate dal Libya Observer e da altri
media su X mostrano proteste davanti al ministero degli Esteri e
blocchi stradali.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930