Schillaci, 14 mila accessi in pronto soccorso per violenza

Lo scorso anno, in Italia “sono stati
14.448 gli accessi di donne in pronto soccorso con indicazione
di violenza, con un aumento del 13% rispetto al 2021. In Italia
si stima che circa l’8,6 % delle donne vittime di violenza che
si rivolge al pronto soccorso, accede più di una volta”. È
quanto ha affermato il ministro della Salute Orazio Schillaci
citando i dati del Sistema Emur per il monitoraggio
dell’assistenza in emergenza-urgenza nel corso dell’evento di
celebrazione della Giornata internazionale contro la violenza
sulle donne.
    “Il Pronto Soccorso è il luogo dove è possibile intercettare
la vittima di violenza perché è qui che si cerca il primo
intervento sanitario”, ha detto Schillaci. “Oggi sappiamo che le
forme più gravi di violenza contro le donne sono esercitate da
partner o ex partner, parenti o amici. Per le donne vittime di
violenza la rete di protezione è di fondamentale importanza:
come emerge dai dati Istat riferiti agli anni 2021 e 2022, prima
di iniziare il percorso di uscita dalla violenza, il 40% delle
donne si è rivolta ai parenti per cercare aiuto, il 30% alle
forze dell’ordine, il 19,3% ha fatto ricorso al pronto soccorso
e all’ospedale”, ha proseguito.
    Inoltre, ha aggiunto il ministro, “quando si parla di
violenza sulle donne non si può non pensare alle tante donne
impegnate nelle professioni sanitarie e sociosanitarie che
subiscono aggressioni verbali e fisiche. Sul totale delle
aggressioni agli operatori sanitari, circa il 70% riguarda
proprio le donne”, ha concluso Schillaci.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031