Spagna: misure anti-siccità attive in diverse zone del Paese

Rubinetti chiusi di notte, niente
docce sulle spiagge, piscine pubbliche e private svuotate,
proibizioni di lavare auto per strada o di usare acqua potabile
per irrigare piante e giardini: sono diverse le misure
anti-siccità applicate in sempre più zone della Spagna, colpita
da diversi mesi di precipitazioni inferiori alla media.
    Tra le regioni in cui l’allarme siccità è maggiore, segnalano
diversi media, c’è la Catalogna, dove proprio due giorni fa è
stata dichiarata la situazione di emergenza in 24 comuni: una
decisione che implica l’introduzione di limiti al consumo
quotidiano pro capite d’acqua (200 litri).
    Restrizioni per risparmiare acqua sono attive anche in
diversi comuni dell’Andalusia, in particolare in località della
provincia di Huelva e a Lucena (Cordoba): tra le principali
misure adottate, c’è quella di interrompere le forniture in
fasce orarie notturne. La stessa situazione è vissuta nella
comarca della Tentudía, situata in provincia di Badajoz
(Estremadura). Alcune restrizioni, anche se meno generalizzate,
sono poi attive in comuni della Galizia e dell’Aragona.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Fonte Ansa.it

Calendario Notizie

Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031