Envision porta l’intelligenza artificiale sui Google Glass

I Google Glass potrebbero non aver fatto la migliore impressione quando sono usciti per la prima volta anni fa, ma l’idea di un computer dalle dimensioni ridotte con un piccolo schermo, una fotocamera e un altoparlante era promettente, in particolare per applicazioni specifiche. Oggi Envision debutta con gli Envision Glasses, un potenziamento dei Google Glass basati sull’intelligenza artificiale che possono aiutare gli utenti ipovedenti a “vedere” il loro ambiente.Gli occhiali Envision sono una soluzione completa, che combina Google Glass Enterprise Edition 2 con OCR e software di visione artificiale per identificare e descrivere con una voce ciò che si trova nell’ambiente attorno a chi li indossa, utilizzando l’altoparlante integrato di Glass. Invece di reggere uno smartphone e utilizzare la fotocamera e il software per leggere i segni o identificare le persone, la società ha inserito le stesse tecnologie AI accessibili sulle montature degli occhiali, migliorando notevolmente l’esperienza di riconoscimento nel mondo reale per utenti non vedenti e ipovedenti.Per quanto concerne il testo, il software è in grado di identificare rapidamente e accuratamente le parole in 60 lingue, leggendo ad alta voce tutto, dai materiali stampati agli schermi dei computer e alla scrittura a mano, indipendentemente dal tipo di superficie di scrittura. Può anche trovare oggetti, riconoscere volti, rilevare colori e descrivere scene per chi lo indossa. Questa raccolta di funzionalità consentirà agli utenti di interagire con gli amici, utilizzare autonomamente i mezzi pubblici e navigare nelle loro case, tutte sfide per gli utenti con disabilità visive. Se un utente preferisce che gli occhiali parlino direttamente in un orecchio anziché attraverso l’altoparlante, sono supportate le cuffie wireless cablate e Bluetooth.Le funzionalità hardware principali sono invariate rispetto allo standard Glass Enterprise Edition 2, tra cui una batteria della durata di otto ore, un touchpad montato lateralmente, hardware wireless Wi-Fi e Bluetooth e connettività USB-C per cuffie alimentate e cablate. Envision considera lo schermo di Glass “ridondante “, e fa quindi affidamento in gran parte sulla fotocamera, sull’altoparlante, sul touchpad e sul processore dell’auricolare per le esigenze degli utenti.Gli occhiali Envision sono disponibili per il preordine da oggi, con un prezzo “super early bird” di 1.699 dollari, “early bird” a 1.899 dollari e un prezzo al dettaglio di 2.099 dollari. Si prevede che le spedizioni ai primi clienti inizieranno nell’agosto 2020.10 marzo 2020

Fonte Fastweb.it

Calendario Notizie

Novembre: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930